Arrivano le bollette del metano: info utili alla lettura e al pagamento

1) Le fatture del metano che stanno arrivando in questi giorni nelle abitazioni civitanovesi sono relative al IV trimestre 2011, quindi ad un periodo invernale. Tuttavia, in dipendenza da quando è stata effettuata l’ultima lettura reale, nelle fatture ci possono essere conguagli relativi a periodi precedenti.
Trovare nella fattura un riepilogo di consumi da Luglio a Dicembre, ad esempio, non vuol dire che in quella fattura si sta pagando tutto il gas da Luglio a Dicembre, ma che vengono fatturati Ottobre, Novembre e Dicembre e che viene conguagliato il periodo Luglio-Settembre. Tale conguaglio, in quanto tale, non porta automaticamente degli addebiti, ma può portare anche a dei recuperi.
Per come è strutturato il sistema gas, ogni utente alla fine dell’anno paga esattamente il gas consumato, ma all’interno dell’anno solare possono verificarsi degli spostamenti tra una bolletta e l’altra.
Questo, tengo a ribadire, NON modifica il totale degli importi richiesti.

2) Il prezzo del gas. Allo stato attuale il servizio gas, ovvero il costo della materia prima ed il costo per portarlo all’utente, rappresenta circa LA META’ della bolletta. Il resto sono TASSE. Le quali vengono applicate in base alla normativa vigente e sulle quali Gas Marca, al pari di qualsiasi altro fonitore, è solo sostituto di imposta e quindi non fa margine alcuno. Va ricordate che nelle Marche si paga una delle accise regionali più alte d’Italia. A titolo di esempio, il metano in Lombardia (dove l’addizionale regionale è zero) costa circa il 5% in meno.

3) IVA. La normativa nazionale che ha modificato l’IVA ha stabilito che è la data di fatturazione, e non il periodo di competenza, a decidere l’aliquota. Noi siamo obbligati ad applicare il 21% anche ai conguagli. Di nuovo, tengo a precisare che questo NON costituisce un guadagno per l’azienda . In realtà è un costo che ci saremmo VOLENTIERI risparmiati, perchè ogni obiezione o richiesta di informazioni dovuta a questo motivo genera una procedura di risposta tracciata che richiede un costo in termini di ore/uomo. Fare diversamente avrebbe significato evadere il fisco. Chiarisco per l’IVA. E’ imponibile al 10% la prima parte di consumo di ogni anno solare (praticamente viene considerata indispensabile alla sopravvivenza e quindi ha una buona parte agevolata).
E’ al 21% (23% da Settembre prossimo) tutto il restante gas, ed i costi di servizio (a titolo di esempio: le raccomandate di sollecito, i costi di voltura, il costo di distacco e riallaccio per morosità, ecc).
E’ esente iva il deposito cauzionale, che viene restituito con gli interessi maturati se si attiva l’addebito diretto su conto corrente, o alla chiusura del contratto.

4) Difficoltà nei pagamenti. Oltre a rateizzare la bolletta con facilità estrema (e caso praticamente unico in Italia, SENZA INTERESSI), siamo consapevoli che la difficoltà maggiore nel settore metano sta nella forte stagionalità, che porta a bollette ridotte d’estate e molto alte d’inverno. A questo proposito è in fase di test, e sarà pronto per l’estate, un nuovo sistema di fatturazione che prevede SEI fatture invece di quattro, con cadenza quindi bimestrale, e bollette uguali tutto l’anno. In pratica i maggiori importi invernali verranno automaticamente spalmati sulle bollette estive. Il servizio NON avrà costi aggiuntivi e sarà disponibile a richiesta (chi vuole potrà mantenere il vecchio sistema). Al momento in cui partirà definitivamente verrà comunque data la massima pubblicità in merito.

5) Le attese al telefono. Non ostante il gas costi MENO che nel 2008, gli aumenti di tassazione sullo stesso hanno portato ad importi senza precedenti. Questo ha avuto come conseguenza un afflusso record allo sportello ed un numero elevatissimo di chiamate, con conseguenti attese. Mi scuso personalmente e a nome dell’azienda per questo. Il mezzo migliore per chiedere spiegazioni, a disposizione di chiunque stia leggendo, resta la mail. Immediata, gratuita, scritta. Anche le mail non certificate (quelle “normali” per capirci), ricevono SEMPRE una risposta scritta. I tempi di risposta vengono tracciati e comunicati alla autorità per l’energia, poiché ci sono degli standard di qualità obbligatori sotto ai quali si prendono salate multe, cosa finora mai successa. Come indirizzi si possono usare info@gasmarca.it oppure direttamente r.nasini@gasmarca.it . L’indirizzo PEC per le richieste utente è sportello@pec.gasmarca.it.

Per i disabili e le persone molto anziane che non guidano, in questi giorni l’intero reparto commerciale, solitamente impegnato a promuovere l’acquisto del nostro gas fuori dal territorio civitanovese dove l’azienda è in forte crescita e fattura ormai circa il 15% del volume totale (a dimostrazione a mio avviso che i nostri prezzi sono competitivi sul mercato), è stato riposizionato ed è a disposizione per andare A DOMICILIO a chiarire qualsiasi dubbio. Anche questo, ho fondate ragioni per credere che sia un servizio quasi unico nel panorama nazionale.

Non è mia intenzione negare che l’azienda abbia margini di miglioramento, ma posso garantire con la più assoluta certezza che cerca di identificarli, e poi di percorrere la strada che porti in quella direzione. Ogni suggerimento in merito (così come ogni lamentela o reclamo, che vi invito a non tenere per voi ma a comunicarmi direttamente) ci aiutano a stabilire quale sia la strada giusta da percorrere.

6) Le letture vengono fatte due volte all’anno per le utenze domestiche normali. Non le fa Gas Marca nè possiamo deciderne la frequenza (stabilita dalla normativa), ma vengono fatte dal distributore in un giro unico per tutti i fornitori operanti nel territorio civitanovese.
Per ovviare a questo inconveniente stiamo vagliando diverse opzioni per favorire in ogni modo la comunicazione dell’autolettura.
Questo purtroppo è un annoso problema del gas (e anche dell’acqua), che non hanno i contatori teleletti come invece ha l’energia elettrica.
Si risolverà definitivamente solo con i contatori nuovi elettronici, ma parliamo di tempi molto lunghi (anni).
Nel mentre, ci sono diverse ipotesi allo studio. Non prenderla per una promessa perchè si sta ancora valutando, ma si pensa alla possibilità di un sms periodico (bimestrale o trimestrale) che ricordi di effettuarla, e per i meno tecnologici ad una specie di blocchetto con fogli tratteggiati strappabili con già sopra i dati dell’utente, per cui uno debba solo scriverci data e cifra e poi imbucarlo.
Nel frattempo noi riceviamo e registriamo le autoletture in qualsiasi giorno dell’anno e con qualsiasi mezzo ci provengano. L’ideale, come sempre, è la mail.

Sportello al pubblico GAS MARCA
In considerazione dell’elevato afflusso allo sportello, l’orario di apertura è stato esteso.

Fino al 12 Aprile l’orario sarà il seguente:

– Dal Lunedì al Sabato dalle 9:30 alle 14:00
– Lunedì, Martedì e Giovedì dalle 15:00 alle 17.30

(di Rodolfo Nasini)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...