Arrivano rinforzi da Macerata ma non la nuova caserma

Dopo gli ultimi fatti di cronaca negozianti e abitanti di Civitanova chiedono piu’ controlli da parte delle forze dell’ordine perchè la situazione sta diventato via via pi allarmante. Ma allo stesso tempo è difficile garantire sicurezza in città avendo a disposizione una sola volante e pochissimi agenti impiegati su tutto il territorio comunale. Il nuovo questore Roberto Gentili sta cercando di garantire il servizio di pattugliamento cittadino grazie alla collaborazione con la questura di Macerata ma questa soluzione non puo’ essere considerata definitiva. Si nota una grave mancanza di personale venutasi a creare negli ultimi anni, con 12 agenti trasferiti in altre sedi e con le nuove assunzioni bloccate a causa dei tagli alla sicurezza decisi dal passato Governo. Oltre alla mancanza di personale si aggiungono problemi come il blocco del turn-over, causato dall’innalzamento dell’età pensionabile. Scelta non giusta, a detta dei sindacati, dato che l’età media degli agenti si aggira sui 45-47 anni, e dunque troppo alta per far fronte a questi episodi di micro-criminalità che trasmettono comunque paura ai residenti.

Inoltre entro fine del 2011 in città si doveva avere a disposizione una nuova caserma di polizia necessaria in quanto la caserma della stradale rischiava la chiusura dopo il decreto che prevedeva la chiusura di tutte le sedi considerate inadeguate da parte del Ministero degli Interno. Nonostante fosse tutto pronto per la costruzione del nuovo edificio,  sono sorti intoppi e il progetto è ancora oggi bloccato al ministero.

Fonte: Corriere Adriatico

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...